fbpx

Boot fitting: cos’è e perchè farlo?

Dolori ai piedi ogni volta che metti gli scarponi? Dopo qualche ora non vedi l’ora di toglierli? Il boot fitting potrebbe risolvere questi problemi! Il Boot fitting non è altro che la possibilità di customizzare lo scarpone da sci a seconda delle necessità e dei piedi del cliente finale. Non è una pratica molto comune specialmente tra gli amatori, ma per i professionisti è un passaggio chiave. Vediamo quindi perché fare il Boot fitting.

Gli scarponi da sempre possono essere fonte di dolore per i piedi degli sciatori. Oggi uno scarpone da sci è realizzato con uno scafo in plastica, che rende la calzatura meno deformabile, cosa che soprattutto all’inizio può portare a un senso di “fasciatura” e dare fastidio ai piedi. Lo scarpone da sci perfetto è quello che fascia il piede senza lasciare spazi vuoti, così da avere una piena aderenza alla calzatura e migliorare il contatto con lo sci e la neve sottostante. Purtroppo, oggi, molti venditori tendono ad accontentare il cliente proponendo calzature più comode per alleviare il fastidio e la pressione, tuttavia è importante trovare la calzata ideale e garantire ai piedi una buona fasciatura. Molto spesso i più attenti ricorrono proprio al boot fitting per migliorare la calzata.

Leggi anche attrezzatura sci: guida per principianti

Scopri cos’è e perché è utile fare Boot fitting:

I Vantaggi:

Se per quanto riguarda gli sci il livello di personalizzazione aiuta fino a un certo punto, per gli scarponi è cruciale. Il feeling che si ha attraverso lo scarpone e il comfort possono influire sulla prestazione e sul piacere della sciata. Nella macro categoria del boot fitting si possono includere tutte quelle tecniche che vanno dall’allungamento o accorciamento delle plastiche dello scafo alla termoformatura, fino all’aggiunta di solette personalizzate o di modifiche dei volumi. Le possibilità di modifica dello scarpone sono tantissime e dipendono di fatto dalla volontà (o necessità) dell’utilizzatore e della bravura del tecnico. A volte questa possibilità non viene presa in considerazione dagli sciatori perché è vista solo come un’ulteriore spesa. La possibilità di prendere un prodotto e adattarlo perfettamente alla morfologia del proprio piede potrebbe però essere ciò che vi farà risparmiare soldi in fisioterapia a causa di dolori, oppure che vi costringerà a cambiare uno scarpone dopo sole poche uscite pensando che le cause del vostro fastidio siano legate solo al modello.

Il nostro consiglio è quello di lasciarvi guidare nell’acquisto dal vostro negoziante di fiducia: se è una persona competente cercherà di valutare la tipologia di scarpone oltre a capire quale sia la scelta migliore per i vostri piedi. Il secondo step sarà quello di provare gli scarponi e riportare al vostro negoziante il feeling, eventuali fastidi o dolori. A quel punto, insieme troverete il modo per lavorare sullo scarpone e renderlo perfetto per voi. Le aziende si stanno già muovendo in questa direzione per aiutare gli sciatori!

Leggi anche come scegliere la maschera da sci.

Boot fitting

Perchè Boot fitting:

Lo scarpone da sci è senza dubbio l’attrezzo “più personale” nel panorama dell’attrezzatura sciistica, come dicevamo deve garantire la massima sensibilità senza penalizzare eccessivamente il comfort nella sciata. Proprio per questo tutti gli atleti professionisti ricorrono al boot fitting per avere una scarpa perfetta per le loro discese. Gli scarponi da sci vengono prodotti con un modello per lo più industriale o semi-industriale, pertanto avranno delle calzate standard, che non sempre sono perfettamente adattabili a qualsiasi tipologia di piede. Le casistiche infatti sono tantissime: collo alto, pianta stretta, alluce più largo, calze da sci più o meno spesse, e così via. È quindi importante trovare una scarpa con una calzata comoda e fasciante e se dopo qualche giornata di sci ci si accorge di avere qualche dolore si può ricorrere al boot fitting.

Queste modifiche vengono fatte con macchinari e tecnologie direttamente in laboratori specializzati, ed eseguite da parte di esperti di settore, come Milano Ski Lab.

Boot fitting in esecuzione

Interventi di boot fitting

Il Boot Fitting è una vera e propria “arte”. Non è una pratica molto diffusa e pochi skimen sono davvero bravi in questa attività e hanno i macchinari adeguati. Le modifiche agli scarponi da sci vengono effettuate a caldo (bombatura) o con tecniche di fresatura per rendere qualsiasi scarponepiù comodo e quindi più performante.

Senza andare eccessivamente nel dettaglio le tecniche principali di boot fitting consistono in:

  • Realizzazione del perfect angle: avviene attraverso l’allineamento con fresatura di una suola da 0,25 a 2 gradi o con l’inserimento di spessori.
  • Lavorazione degli scafi: fresatura e allungamento degli scafi degli scarponi da sci, allargamento termico dei punti di pressione, per alleggerire i fastidi o la termoforatura di scafi e scarpette
  • Allineamento canting laterale: studio dell’inclinazione della gamba con rilevamento e allineamento tramite laser e inserimento di una zeppa con appoggio interna
  • Introduzione di scarpette a iniezione utilizzate soprattutto da atleti
  • Varie applicazioni come rialzi, rinforzi, ganci o altro

Speriamo di avervi dato un’idea generale sul perchè fare boot fitting e sui vantaggi che esso porta. Sicuramente può essere un’operazione costosa, ma se siete degli sciatori frequenti può sicuramente valere la pena fare questo investimento, dato che dallo scarpone dipende il livello della nuova sciata. In generale, rivolgetevi sempre a uno skimen esperto che vi saprà consigliare nel dettaglio la migliore soluzione per i vostri piedi.

Leggi anche 10 Località sciistiche in cui andare almeno una volta nella vita

Boot fitting in shop

CONDIVIDI L'ARTICOLO!

add comment