fbpx

COME ESSERE SOSTENIBILI NELLA SCELTA DELL’ATTREZZATURA CON COBER

Negli ultimi anni, la discussione intorno al tema della sostenibilità è diventata ormai all’ordine del giorno. Sentiamo spesso parlare di cambiamento climatico, inquinamento ambientale e scioglimento dei ghiacciai. Chi ha a cuore la natura e la montagna, come noi sciatori, non può sicuramente ignorare questo argomento.

Molte aziende che operano nel mondo sportivo stanno facendo il possibile per cambiare i propri processi produttivi e utilizzare materiali eco-sostenibili liberi da plastiche inquinanti. Ci viene naturale pensare subito all’abbigliamento o alle scarpe, ma in realtà anche l’attrezzattura sportiva, come quella da sci, può e dovrebbe essere costruita con materiali sostenibili. Salomon, ad esempio, ha lanciato da poco un nuovo scarpone da sci costituito interamente dal materiale riutilizzato da una scarpa da running. Anche sci e snowboard ormai vengono costruiti sempre più spesso con materiali e vernici sostenibili, come il nucleo dello Stoke della Dynafit composto da legno di bamboo o l’ Attraxion 8 Echo della Rossignol con coloranti a base d’acqua e materiali eco-friendly.

E se vi dicessimo che anche i bastoni da sci possono essere sostenibili…?

ATTREZZATURA DA SCI SOSTENIBILE: I BASTONI DA SCI COBER

Un’azienda degna di nota in questo campo è Cober, azienda familiare italiana fondata nel 1953 che da sempre ha a cuore il rispetto per l’ambiente. Il suo percorso di sostenibilità non riguarda solo i materiali con i quali sono costruiti i bastoncini da sci, ma anche il modo in cui vengono costruiti, con quali macchinari e con quali processi.

  • Verniciatura a polvere: questo metodo di verniciatura è molto meno inquinante rispetto a quella a solventi. La verniciatura a polvere sui bastoni da sci risulta essere anche meno dannosa per la salute degli operatori che quotidianamente sono esposti a queste sostanze. Per di più la verniciatura a polvere è più resistente ai graffi e all’usura.
  • Serigrafia a UV: è un metodo di stampa di grafiche per la decorazione dei tubi. L’inchiostro utilizzato in questo caso è privo di solventi e viene catalizzato attraverso la luce UV, portando quindi a un vantaggio energetico e ambientale.
  • Manopole in plastica seconda vita: Cober è stato il primo che nel 2020 ha presentato la prima manopola da sci in plastica seconda vita,Clima”. Questo ha dato poi il via al progetto Leaves Project, che ha come obiettivo quello di sostituire i componenti plastici con la loro plastica seconda vita.

 Come sappiamo, purtroppo, la stagione sciistica deve ancora partire, ma se stai considerando l’idea di rinnovare la tua attrezzatura tieni a mente queste cose e opta per scelte sostenibili!

CONDIVIDI L'ARTICOLO!

add comment