fbpx

Come scegliere i bastoni per le escursioni estive in montagna

L’estate in montagna offre moltissime attività sportive all’aria aperta, ce n’è una in particolare che non passa mai di moda, piace a tutti e permette di stare a contatto con la natura respirando aria buona. Stiamo parlando delle escursioni in montagna.

Molti escursionisti amatoriali pongono grande attenzione alla scelta delle scarpe e degli zaini, tuttavia c’è un elemento fondamentale che alcune volte viene sottovalutato: i bastoncini. I bastoni per le escursioni sono un accessorio essenziale nell’equipaggiamento perché supportano l’equilibrio, sostengono il peso del corpo in salita e riducono lo sforzo su gambe e ginocchia durante la discesa.

Spesso si ricorre all’utilizzo di un singolo bastone improvvisato di legno, spesso, pesante ed irregolare, tipicamente trovato nel bosco. Non c’è niente di più sbagliato che utilizzare un singolo bastone in legno, dal momento che non bilancia il peso.

Ogni disciplina ha il suo bastoncino ideale. Nella visione comune di escursionismo possiamo distinguere tre discipline:

  • Trekking
  • Nordic walking
  • Trail

Molto spesso trekking e nordic walking vengono erroneamente confusi: è vero, hanno diversi punti in comune, ma anche sostanziali differenze. Il nordic walking riprende le logiche e le dinamiche dello sci di fondo, è fondamentalmente una tecnica di camminata, il bastoncino in questo caso serve per dare una spinta al corpo per avanzare, infatti ha generalmente una speciale presa con un guantino dotato di sistema di sgancio. Per quanto riguarda il trekking invece, il bastoncino serve a sostenere il peso del corpo durante la camminata. Il trail, al contrario, è una pratica sportiva, pittosto che escursionistica. Il trail running consiste nell’alternanza di camminata e corsa in contesti naturali, in montagna, ma non solo, e se fatto in pendenza richiede un sostegno, dato dai bastoncini da trail.

Quali sono le caratteristiche dei bastoni da escursione

Insieme a Cober, eccellenza italiana che da quasi 70 anni produce bastoncini per lo sport abbiamo approfondito le caratteristiche dei bastoni per attività estive, così da offrire una guida completa a tutti gli amanti delle escursioni in montagna. Cosa ci piace di Cober? Sicuramente l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia e materiali di qualità, ma soprattutto l’attenzione all’ambiente. Pensate che molte delle manopole sono in plastica di “seconda vita”, realizzate con gli scarti di produzione.

Cober è stata la prima a lanciare il concetto di manopola di plastica di seconda vita, nel 2020, con il programma Leaves Project. Questo intervento nel processo produttivo consente di creare una economia circolare interna in cui si re-inseriscono gli scarti di produzione nella produzione dei prodotti proprietari o di terzi.

Vediamo ora come scegliere i bastoni per le escursioni in montagna in base alle caratteristiche e le rispettive peculiarità.

Bastoni da trekking

I bastoni da trekking più diffusi sono generalmente realizzati con aste in alluminio, che li rendono leggeri e duraturi. Cober utilizza un alluminio speciale che rende i bastoni più resistenti ai colpi e duraturi nel tempo. È sempre bene scegliere bastoni regolabili per una maggiore facilità di utilizzo o semplicemente per riporli e trasportarli. Cober ne produce di diversi tipi e colori, tutti regolabili. I bastoni più performanti, indicati per escursioni lunghe e utilizzi frequenti sono sicuramente quelli in carbonio, le cui aste sono molto leggere e assorbono meglio gli impatti. Per quanto riguarda la regolazione si consiglia di utilizzare la tecnica dello sci: impugnare il bastone sotto la rotella e tenere il gomito a 90 gradi.

IIl nostro preferito | Fraxinus White: è un bastone elegante e pulito, solido e resistente grazie alla realizzazione in alluminio. È dotato di una doppia leva per consentire una facile regolazione, rendendolo adatto a tutte le situazioni ed esigenze. La lunga manopola in foam consente diverse impugnature facendo si che sia il bastone perfetto per il trekking.

Bastoni da trail

Nel trail running i bastoni sono fondamentali per aiutarsi sia in salita che in discesa. Cober ha scelto di produrre dei bastoncini da trail telescopici, ovvero regolabili in altezza. Questi accessori aiutano a dare un’ulteriore spinta in fase di salita, ma sono fondamentali anche in discesa aiutando a frenare, superare gli ostacoli e a mantenere sempre l’equilibrio. Per le caratteristiche dell’impugnatura ricordano i bastoni da freeski, una disciplina acrobatica dello sci, infatti la manopola in neoprene è molto estesa per ampliare lo spazio di impugnatura in ogni momento e rendere la presa più salda.

Il nostro preferito | Backpack: è un bastone estremamente versatile, adatto non solo per il trail, ma anche per il freeski e il freeride. Ideale per essere trasportato in uno zaino, se chiuso completamente misura solo 50 cm. La rotella è intercambiabile. Ci piace il design e la colorazione che sicuramente si lascia notare.

Bastoni da nordic walking

I bastoni da nordic walking si distinguono in modo particolare per impugnatura e puntale. Anche in questo caso abbiamo l’opzione fissa o telescopica. L’impugnatura deve essere ergonomica, è importante che si adatti bene al palmo della mano. Il guantino deve fasciare bene la mano, oltre ad essere morbido, un altro elemento importante è la dotazione con un sistema di sgancio che facilita l’impugnatura. Il puntale è in metallo con una particolare angolatura che garantisce migliore aderenza al terreno.

Il nostro preferito | Sequoia: è un bastone elegante e dal design moderno. Ci piace perché è fisso ed è ancora più stabile, elemento interessante per questa disciplina. La manopola in sughero naturale risulta più traspirante. È incredibilmente leggero, realizzato in fibra di carbonio, pesa solo 170g.

CONDIVIDI L'ARTICOLO!