fbpx

Le Piste da Sci più Belle d’Italia

È vero, pendenze e lunghezze sono fondamentali per la scelta della pista da sci più adatta a noi, ma anche l’occhio vuole la sua parte! Sciare in un contesto meraviglioso è sicuramente un valore aggiunto per la nostra giornata di sci. In questo articolo abbiamo voluto stilare una classifica di quelle che secondo noi sono le 10 piste da sci più belle d’Italia.

Scopri quali sono le 10 piste da sci più belle d’Italia:

Pista Stelvio – Bormio

La pista Stelvio di Bormio è considerata una delle piste più spettacolari e tecniche del mondo. Ha ospitato più volte la Coppa del Mondo di sci alpino. Un percorso di 3200m di lunghezza e quasi 1000m di dislivello, con una pendenza che raggiunge il 60%.

Si parte da 2250m con una vista incredibile su tutte le Alpi, e si scende subito a gran velocità con curve molto impegnative che portano ad un bosco di cembri, pini e abeti. Scendendo si raggiunge la diagonale più spettacolare e decisiva del tracciato che porta ai prati di Ciuk. Un salto poco prima del traguardo ci porta al paese di Bormio ben visibile dall’alto per buona parte del tracciato.

Tutti i campioni hanno sciato su questa bellissima pista, cosa aspetti a farlo anche tu?

Scopri quali sono le 5 piste da sci più lunghe d’Italia.

Pista Stelvio - Bormio

Pista Leonardo David Special – Gressoney-Saint-Jean

E’ stata eletta dalla rivista “Sci” come la più bella pista dell’arco alpino e rimane, ormai da anni, la pista più amata da chi predilige le piste impegnative. Scende con continui cambi di ritmo, tagliata in un bosco di cimbri secolari e con un’illuminazione notturna ottima, è infatti considerata una delle migliori piste da sci notturno. È omologata per le competizioni internazionali ma purtroppo non è collegata al resto del comprensorio Monterosa Ski.

Non tutti hanno l’opportunità di sciare in notturna, questa pista da la possibilità a chiunque voglia di provare questa esperienza, non pensarci su troppo, sci in macchina e parti per Gressoney!

Scopri quali sono le 5 piste da sci più difficili d’Italia.

Pista Leonardo David Special - Gressoney-Saint-Jean

Franco Berthod – La Thuile

Oltre ad essere una tra le piste più panoramiche d’Italia è anche una delle piste più difficili. Situata nel comprensorio di La Thuile, ha una lunghezza di 3,8km, un dislivello di quasi 900m e una pendenza che raggiunge il 73%. Con un innevamento artificiale, si percorre quasi tutto il tracciato in ombra tranne che nel tratto finale. E’ una pista piena di muri che si susseguono uno dietro l’altro, ma, sviluppandosi interamente all’interno di un bosco, offre sensazioni impagabili e magiche.

Non ti fidi del nostro giustizio? Parti per La Thuile e provala, non rimarrai deluso!

Pista Giorgio Rocca – Livigno

La Pista Giorgio Rocca è una recente pista di Livigno ed è stata dedicata al grande campione Livignasco che con le sue 11 vittorie in Coppa Del Mondo di Slalom e la conquista della Coppa di Cristallo nella specialità non poteva che essere inserita nella nostra classifica.

La Pista Giorgio Rocca fa parte del comprensorio del Mottolino, dove è la numero 26 ed è una pista nera che parte a 2386 metri di quota ed è lunga circa 1400 metri per un dislivello di 450 metri.

Leggi anche 10 cose da fare a Livigno

Pista Giorgio Rocca - Livigno

Kandahar Banchetta – Via Lattea

Un tracciato di discesa libera a Sestriere, nel comprensorio della Via Lattea. Si parte dai 2.800 metri del monte Motta e ci si butta in un percorso sinuoso con curve mozzafiato e muri fino al paese di Sestriere. Inizialmente il percorso è molto largo, fino ad arrivare nel bosco che ha un itinerario particolarmente vario. Questa pista è teatro della discesa libera di Coppa del Mondo ed ideale per sciatori esperti che si divertiranno sul muro iniziale con un fantastico paesaggio alpino.

Ventina – Cervinia

Una pista lunga ben 11 chilometri con 1.500 metri di dislivello, è la Ventina di Breuil Cervinia. Si parte dal ghiacciaio del Plateu Rosa, ai confini con la Svizzera, parliamo di 3.500 metri di altitudine e si arriva ai 2.050 metri del centro abitato di Cervinia. La pista scorre in un paesaggio unico al cospetto del Monte Bianco, del Cervino e del Gran Paradiso. È sicuramente la pista più famosa di Breuil-Cervinia Valtournenche, larga, panoramica, non eccessivamente impegnativa (è una pista rossa), ideale per tutti!

Leggi anche 10 cose da fare a Cervinia

Ventina - Cervinia

Olimpia delle Tofane – Cortina d’Ampezzo

Cortina, la perla delle Dolomiti bellunesi, non è famosa soltanto per la vita notturna, ma anche per le sue spettacolari piste da sci che si snodano tra le cime del Monte Cristallo e delle Tofane. L’Olimpia delle Tofane è una di queste, un tracciato ai piedi dell’omonimo massiccio, pista molto apprezzata dall’ampezzano Kristian Ghedina. L’Olimpia delle Tofane parte dal rifugio Pomedes a 2.300 metri di altitudine alternando tratti veloci e ripidi ad altri più pianeggianti fino a raggiungere i due roccioni tra cui la pista è incastonata, che la rendono particolarmente famosa e pendente. È detta anche pista del sole, in quanto coperta da pochissimi tratti d’ombra.. La pista spiana poi in un pianoro per poi ricominciare a scendere nel bosco con altri piccoli muri.

Olimpia delle Tofane - Cortina d'Ampezzo

La Villa – Gran Risa

La Gran Risa, protagonista del gigante maschile di Coppa del Mondo è la pista regina del Dolomiti Superski, pista fortunata per il grande Alberto Tomba che si è piazzato più volte in prima posizione. Si parte dagli oltre 2.000 metri del Piz La Ila e in 650 metri di dislivello si arriva al paese di La Villa. Per chi vuole farla, ma non si sente uno sciatore esperto, c’è anche una variante più facile (sulla destra). La pista è immersa in un bel bosco di conifere ed è lunga 1.200 metri.

Val Gardena – Saslong

Siamo ancora nelle Dolomiti, ancora su una pista di Coppa del Mondo e parliamo di discesa libera. La famosissima Saslong, a Santa Cristina in Val Gardena parte da 2.250 metri e scende fino al cuore del paese. Una discesa di pura adrenalina, molto pendente e con una serie di muri verticali che permettono di prendere velocità ai più esperti.

Paradiso – Pontedilegno Tonale

Tre chilometri di pista tra muri, serpentine e fantastici paesaggi. Se volete farla completa con varie deviazione potreste sciare 11km no-stop dalla cima del ghiacciaio Presena a 3.000 metri fino ai circa 1.300 metri di Pontedilegno. Conviene fare tutta la pista dalla cima del ghiacciaio e poi immergersi nella pista nera Paradiso a 2.585 metri che dal Passo Paradiso scende in picchiata verso il Tonale. È una pista tecnica es esposta a nord con ottimo innevamento. Alla fine potreste imboccare la Tonalina e scendere fino a Pontedilegno.

Leggi anche 10 cose da fare a Ponte di Legno Tonale

Paradiso - Pontedilegno Tonale

Fuori classifica perchè è un fuoripista: Canalone – Madesimo

Una pista di una volta, solo con neve fresca, quando c’è, con tante gobbe anche alte e pendenze considerevoli. E’ proprio questo a renderla bellissima ma difficile, infatti per percorrerla è consigliato avere una buona preparazione fisica. Una volta imboccato il Canalone ci si trova a dover superare ben 3 muri e successivamente la pista diventa molto stretta, da qui deriva il suo nome.

Non c’è sensazione migliore di fermarsi arrivati a fondo pista e guardare la discesa appena compiuta. A Madesimo, guardando dal basso il Canalone, vi renderete conto con soddisfazione di essere scesi da una vera e propria montagna!

Leggi anche 10 cose da fare a Madesimo

Assicurazione sNOw PROBLEM

Hai deciso di affrontare una delle piste più belle d’Italia? Bene, ma non lasciarti folgorare troppo dalla loro bellezza! Quando vai a sciare, non dimenticare di stipulare un’assicurazione contro infortuni e danni durante la pratica di questo sport. Da quest’anno la compagnia di assicurazione AIG, in partnership con Snowit, ha realizzato un’assicurazione ad hoc per gli amanti degli sport invernali.

  1. Acquista il tuo skipass online sul sito Snowit o App
  2. Prima di pagare, aggiungi l’assicurazione sNOw PROBLEM per soli €2.50
  3. Recati al tornello e inizia a sciare!

al decimo acquisto dello skipass online con assicurazione, quest’ultima diventa automaticamente stagionale!

Clicca qui per scaricare il set informativo completo.

CONDIVIDI L'ARTICOLO!

1 Comment

  • Claudio Consolini
    Posted 6 Dicembre 2018 12:19 0Likes

    Pienamente d’accordo sulle cinque piste citate; personalmente allargherei il ranking anche alle seguenti piste (che a mio avviso non sono da meno delle cinque in elenco):

    Livigno – pista “Giorgio Rocca”
    Santa Caterina Valfurva – pista “Deborah Compagnoni”

    Cordiali saluti
    Claudio

add comment